Siamo molto contenti di tornare ad ospitare a Ferrara, dopo lungo tempo, Cesare Belluzzi, studioso e già ricercatore di storia del diritto tributario presso l'Università di Bologna e la Scuola Superiore di Alti Studi tributari.

Il diritto tributario è un diritto positivo: anche negli ordinamenti di Common law la disciplina dei fatti finanziari è essenzialmente statutory based, ed è la legge a regolare l’applicazione delle imposte nel quadro dei principi generali del diritto.

Lo scenario attuale italiano si caratterizza tuttavia per una progressiva erosione della legge come strumento regolatore del fatto finanziario: ciò avviene non soltanto in ragione dell'impiego sempre più frequente degli altri atti aventi la medesima forza, quanto piuttosto dall’impiego di altri strumenti giuridici, cui la legge stessa pare abdicare.

Gli atti dell’autorità amministrativa, delle Agenzie e delle diverse autorità concorrono in maniera sempre più decisa a plasmare i doveri e gli obblighi dei contribuenti: a circoscriverne i diritti in modo espresso, o nel “diritto vivente”.

Sarà questo il diritto tributario del futuro? Probabilmente la risposta è nascosta nel passato, tra le pieghe di quello che il diritto tributario era … e che l’ha portato ad essere quello che è.

Con Cesare Belluzzi ripercorreremo le tappe fondamentali dell’evoluzione storica del diritto tributario, nel tentativo di prevederne i prossimi sviluppi.