Google+ dirittotributario.eu: Seminario a Rovigo

lunedì 15 ottobre 2007

Seminario a Rovigo



E' confermato per questo venerdì, Dies fiscalis in Rovigo, la lezione seminariale del Dott. Belluzzi.
Qui a lato potete vedere la locandina con orario e luogo, questo di seguito invece il programma della giornata.

IMPOSTE, EQUILIBRIO FINANZIARIO E DEBITO PUBBLICO
La formazione del sistema tributario italiano: equilibri finanziari, pressione impositiva e debito pubblico

a) Il nuovo Regno: politica, economia e società;
b) Il ruolo dell'ideologia liberale e liberista nella formazione del
novello sistema tributario, suo recepimento da parte dello Statuto Albertino
c) La classe dirigente del tempo innanzi al dirompente problema del deficit;
d) Gli effetti di una politica d'emergenza: il corso forzoso, il diffuso inasprimento del prelievo fiscale, la ricerca di nuove risorse;
e) Le risorse straordinarie: la vendita dei beni ecclesiastici;
f)Le risorse ordinarie: l'imposta sul macinato.

2 commenti:

Francesca Businarolo ha detto...

Proprio oggi il prof Belluzzi citava che solo chi inventerà nuove tasse resterà nella storia. Vuole, volete , sapere l'ultima?
Il 12 ottobre 2007 è stato approvato in Consiglio dei ministri un disegno di legge "per la nuova disciplina dell'editoria quotidiana", che ridefinisce i requisiti che un mezzo di informazione deve possedere per essere ritenuto un "prodotto editoriale". Esso prevede che chiunque abbia un blog o un sito personale debba registrarlo al ROC, uno speciale registro dell’Autorità delle Comunicazioni, producendo dei certificati e pagando eventuali marche da bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro. Obbliga altresì chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile, pena il rischio di incorrere in responsabilità penali anche rilevanti.

Il contenuto del disegno legge ha suscitato da subito molte critiche e perplessità per il suo tentativo di equiparare, dal punto di vista legale, i siti web personali al resto della stampa. e se così dovesse essere, anche questo blog sarà soggetto alla nuova legislazione... Metto il collegamento per leggere il disegno di legge:

http://www.palazzochigi.it/Presidenza/DIE/doc/DDL_editoria_030807.pdf

Cesare Belluzzi ha detto...

Gentile studentessa,

mi permetta di precisare: io mi sono limitato a citare A.Smith in riferimento al "fiuto" fenomenale che dimostra il legislatore nell'adottare nuovi strumenti impositivi.

Poichè nel corso della mia lezione ho chiamato in causa l'assai ingegnoso "contatore" adottato dal Sella per procedere all'esazione dell'imposta sul macinato, il richiamo all'assunto dello Smith mi è sembrato calzante.

Ho peraltro aggiunto che sulla suddetta "ingegnosità" il contribuente del tempo ebbe molto da ridire e non sempre nei modi composti ( ma tutt'altro che paludati) del grande studioso scozzese.

Quanto alla fattispecie che Lei ha sollevato, come storiografo mi permetto di ricordarLe che di balzelli sulla "registrazione" di atti e/o contratti ne abbiamo testimonianza certa, in tutta Europa, già negli ordinamenti del XIII secolo.

Lei è stata chiamata a dare testimonianza di quella che è un nuovo genere di questa plurisecolare specie impositiva.

Le consiglio di mettere il cuore in pace come cittadina-contribuente e, al contempo, di azionarsi, in veste di giurista, per cogliere tutte le opportunità professionali (e di riflessione teoretica) che finirà sicuramente per comportare la questione che Lei ha sollevato.

Cordialità

Cesare Belluzzi